Un'alimentazione ricca di omega-3 aiuta la memoria.

Perché una dieta ricca di omega-3 migliora le prestazioni cognitive e di memoria? Ha cercato di scoprirlo un gruppo di ricercatori del centro di Neuroscienze della facoltà di Medicina dell'Università di Alberta guidati da Yves Sauve. I loro risultati sono stati recentemente pubblicati su Applied Physiology, Nutrition, and Metabolism.

Da quanto è emerso, sembra che le cellule della regione dell'ippocampo riescano a comunicare meglio le une con le altre in presenza di elevate quantità di DHA (acido docosaesaenoico, uno dei principali acidi grassi del gruppo omega-3). Secondo Sauve, il nostro organismo trasferisce le scorte di questo acido nel cervello. Una dieta ricca di acidi omega-3, quindi, fornisce all'ippocampo una riserva che diventa preziosa per il funzionamento cellulare e per l'efficacia del nostro sistema cognitivo.

L'acido docosaesaenoico si trova nel pesce e nell'olio di pesce.
Riportato da: ScienceDaily


Il secolo che sta volgendo al termine è stato dominato dagli acidi nucleici e dalle proteine. Il prossimo si concentrerà sulla memoria e sul desiderio. Sarà in grado di rispondere alle domande che questi temi sollevano?
François, Jacob, Il topo, la mosca e l’uomo (1998)