Scimpanzè batte uomo.

Le abilità cognitive degli scimpanzè sono state sottolineate innumerevoli volte e dimostrate in vari studi sperimentali: spesso si sostiene che questi animali siano in grado di avere prestazioni che si avvicinano a quelle umane, pur rimanendo sempre inferiori. Un nuovo studio, condotto da ricercatori dell'Università di Kyoto, ha evidenziato come, in alcuni casi, le parti possano invertirsi e siano gli scimpanzè a superare gli esseri umani. In particolare, i giovani di questa specie sembrano avere capacità mnemoniche superiori a quelle di uomini adulti.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Current Biology, ha testato tre coppie madre-figlio di scimpanzè, che erano stati precedentemente istruiti alla comprensione dei numeri da 1 a 9, e alcuni studenti universitari sulla capacità di ricordare e riprodurre sequenze numeriche di diversa lunghezza. Alcuni numeri sono stati proposti agli individui oggetto di studio su un monitor touch-screen per un intervallo di tempo variabile; succesivamente, sulla schermata le posizioni dei numeri venivano sostituite con caselle bianche, che dovevano essere riempite con la cifra corrispondente a quella mostrata in precedenza.

I risultati sono straordinari: dei tre gruppi sperimentali (le madri scimpanzè, i cuccioli scimpanzè e gli studenti universitari), ha dimostrato le maggiori capacità mnemoniche è quello composto dai giovani scimpanzè, che rispondono in maniera efficiente indipendentemente dal tempo di permanenza dei numeri sullo schermo. Le performance degli studenti, al contrario, migliorano con l'incremento del tempo a disposizione per la memorizzazione.

Gli scimpanzè dimostrano, dunque, di possedere una straordinaria memoria fotografica, che risulta superiore a quella dell'uomo, abilità che tuttavia si perde con il passare del tempo e con l'età.

Foto: courtesy of Flickr (www.flickr.com/photos/patries71/2221189850/)

Il secolo che sta volgendo al termine è stato dominato dagli acidi nucleici e dalle proteine. Il prossimo si concentrerà sulla memoria e sul desiderio. Sarà in grado di rispondere alle domande che questi temi sollevano?
François, Jacob, Il topo, la mosca e l’uomo (1998)