Migliorare lo studio: leggere e studiare più velocemente.

Esistono vari metodi che puntano a una lettura più rapida e più efficace in termini di memoria. Probabilmente il metodo migliore è quello noto con la sigla SQ3R che in inglese sta per: S = Survey (sguardo generale), Q = Question (porsi quesiti), 3R sta per Reading, Reciting, Reviewing (leggere, ripetere, rivedere). Questo metodo viene ancora impiegato in numerose scuole e università statunitensi in quanto consente un'alta percentuale di richiamo in memoria, circa l'80% dopo otto ore contro il nomale 20% che caratterizza il metodo di lettura tradizionale.

Per mettere in pratica il metodo SQ3R scegliete il capitolo di un libro di testo scolastico o di un saggio e seguite questa strategia:

Date uno sguardo generale al testo, scorrendo rapidamente le pagine per farvi un'idea generale dell'argomento di cui si parla (man mano, con la pratica acquisirete un colpo d'occhio migliore).

Ora analizzate titoli e testatine che accompagnano il testo e trasformateli in quesiti: cercate le risposte a questi interrogativi nel testo, senza però leggerlo in modo dettagliato.

Leggete con attenzione il testo, soffermandovi sulle idee conduttrici, o punti chiave, che altro non sono che le risposte ai quesiti formulati in precedenza.

Alla fine di ogni paragrafo o capitoletto ripetete a voi stessi le idee conduttrici, eventualmente prendendo qualche appunto schematico.

Subito dopo rivedete il testo per ripercorrere le idee conduttrici e la loro sequenza, al tempo stesso controllate i vostri appunti. A questo punto vi siete formati una griglia schematica dell'argomento: inserite dentro questa griglia eventuali particolari e rivedete gli appunti. Considerate ora in modo critico quanto è stato esposto dall'autore, anche se le vostre obbiezioni potrebbero essere scarsamente significative: cercate di scovare eventuali punti deboli, pregiudizi, semplificazioni, incongruenze. Quest'ultimo approccio critico è utile per rendere più attivo l'apprendimento e la memorizzazione.

In conclusione, il metodo SQ3R si basa sulla capacità di identificare rapidamente la traccia generale di un capitolo o saggio, di metterne in evidenza i punti chiave e la loro concatenazione e, infine, di fissare la propria attenzione attraverso un confronto tra i propri appunti (la scaletta tracciata dal lettore) e i punti salienti evidenziati dall'autore o al centro della sua esposizione. Fare obbiezioni e esercitare la critica amplifica gli "agganci" della memoria e dell'apprendimento in quanto gli argomenti esposti dall'autore vengono passati al vaglio dei propri sistemi di riferimento.

Il secolo che sta volgendo al termine è stato dominato dagli acidi nucleici e dalle proteine. Il prossimo si concentrerà sulla memoria e sul desiderio. Sarà in grado di rispondere alle domande che questi temi sollevano?
François, Jacob, Il topo, la mosca e l’uomo (1998)