Le memorie subliminali.

E' vero che è possibile modificare il comportamento altrui attraverso l'uso di stimoli subliminali che inducono memorie subliminali? Uno dei casi più noto è il cosiddetto "effetto Coca-Cola" che si riferisce a una sorta di leggenda metropolitana che circolava negli anni Cinquanta. In alcuni cinema americani sarebbe stata proiettata un'immagine di pubblicità della Coca-Cola per la durata di pochi millesimi di secondo, un tempo troppo breve perché la gente potesse vederla e comprendere di cosa si trattava. Nell'intervallo, però, le vendite della bevanda sarebbero proliferate...

Non è ancor oggi ben chiaro se questo caso sia vero o se non si sia trattato di un falso a fini pubblicitari. Resta il fatto che alcuni messaggi subliminali che attivano realmente memorie inconsce, e quindi implicite, possono modificare il comportamento. Ad esempio, se su uno schermo televisivo vengono proiettati rapidissimi -e impercettibili- messaggi contenenti brevi giudizi o parole negative, lo spettatore può sviluppare ostilità nei confronti di una terza persona, senza però ricordarsi di essere stato esposto a messaggi negativi. Utilizzando queste strategie è possibile condizionare il comportamento di una persona senza che essa sia conscia dei motivi che lo spingono ad agire in un senso o nell'altro.

Il secolo che sta volgendo al termine è stato dominato dagli acidi nucleici e dalle proteine. Il prossimo si concentrerà sulla memoria e sul desiderio. Sarà in grado di rispondere alle domande che questi temi sollevano?
François, Jacob, Il topo, la mosca e l’uomo (1998)