La televisione. Cattiva maestra della nostra memoria?

Troppa televisione logora la memoria. I ricercatori dell’Università del Kansas hanno scoperto che dopo soli quindici minuti l’attività delle onde cerebrali inizia a diminuire, il che comporta un progressivo calo dell’attività mentale.

Se il primo suggerimento è di evitare le esposizioni troppo lunghe, il secondo è di usare la televisione in maniera meno passiva e più intelligente. E’ possibile guardare la televisione in modo da stimolare la memoria. Gli studiosi consigliano, per esempio, di guardare un programma prendendo appunti sul nome dei personaggi, gli ambienti visitati, i costumi, la trama e i particolari importanti. Dopo qualche giorno provate a ricordare quanti più elementi potete e poi confrontate ciò che avete recuperato dalla memoria con gli appunti che avevate preso. Se ripetete regolarmente l’esercizio, noterete che la vostra capacità di ricordare aumenta.

La regola generale, comunque, è di evitare di passare troppo tempo davanti al televisore: troppo alto, con il tempo, il rischio di ritrovarsi in uno stato semiconfusionale davanti a programmi che narcotizzano lo spirito e la mente.

Il secolo che sta volgendo al termine è stato dominato dagli acidi nucleici e dalle proteine. Il prossimo si concentrerà sulla memoria e sul desiderio. Sarà in grado di rispondere alle domande che questi temi sollevano?
François, Jacob, Il topo, la mosca e l’uomo (1998)